Urta un lampione e un paracarro, chiama il carroattrezzi e se ne va

Secondo caso in pochi giorni: le indagini della Polizia Locale si basano su anche pezzi di carrozzeria lasciati sul posto

L'auto danneggiata ed il luogo dell'incidente

Ha urtato con l'auto un dissuasore di ghisa, che separa la zona pedonale dalla carreggiata. Ha chiamato il carroattrezzi, che ha recuperato il veicolo e se ne è andato a casa senza segnalare il fatto. E' accaduto nel weekend a Moena e secondo quanto racconta la Polizia Locale della Val di Fassa i casi in valle sono molti: in paese si tratta della seconda volta in soli 5 giorni.

L'automobilista, però, è stato identificato dagli agenti, che hanno dato il via alle indagini servendosi di vari elementi: pezzi di carrozzeria rimasti sul posto, immagini delle telecamere e testimonianze di persone presenti tra cui alcuni residenti, svegliati alle due di notte dal botto. 

In questo caso l'auto è stata rintracciata in una carrozzeria della valle. L'automobilista, un ragazzo del posto, è stato multato ma non solo: l'assicurazione copre i danni in modo che il Comune non spenda un euro per la riparazione. C'è poi il "conto" delle ore di lavoro della Polizia Locale, che alla fine risalgono comunque al proprietario. L'invito è quello di segnalare, anche il giorno dopo, l'accaduto in Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di una condotta particolarmente odiosa, non solo per il danno patrimoniale al bene pubblico, ma anche per la pericolosità costituita da un'auto incidentata che riprende la corsa, danneggiata, dopo l'incidente. Pochi giorni fa un turista tedesco è finito in una rotatoria a Canazei causando danni ingenti. Anche in questo caso l'auto è stata ritrovata in una carrozzeria locale, con danni per 10.000 euro. Sempre in Val di Fassa pochi giorni fa ci fu un episodio simile: una donna, dopo aver urtato un autobus in sosta, scappò dal luogo dell'incidente con uno pneumatico bucato ed il cerchione seriamente danneggiato. Fu fermata quando era ormai quasi arrivata a casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento