rotate-mobile
Cronaca Canazei

Si masturba in ovovia, Procura chiede l'archiviazione: non c'è reato

La Procura di Trento ha chiesto l'archiviazione per un quarantenne romano, accusato di atti osceni in luogo pubblico per essersi masturbato davanti ad una tedesca di 30 anni durante una salita in ovovia

La Procura di Trento ha chiesto l'archiviazione per un quarantenne romano, accusato di atti osceni in luogo pubblico per essersi masturbato davanti ad una tedesca di 30 anni durante una salita in ovovia. A gennaio, la donna si era trovata sola con lui nella salita da Belvedere a Canazei e aveva raccontato al 112 di un "ansimare inequivocabile". La Procura dice che l'ovovia non può configurare il reato di atti osceni in luogo pubblico, perché c'era una sola persona, non era accessibile a chiunque, non era aperta al pubblico, né esposta al pubblico. Da vedere cosa deciderà il gip, che potrebbe anche decidere nuove indagini e respingere la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si masturba in ovovia, Procura chiede l'archiviazione: non c'è reato

TrentoToday è in caricamento