Bomba carta alla sede della Lega di Ala

Vetri in frantumi nel circolo alense dove oggi è atteso, tra le altre tappe del suo tour trentino, Matteo Salvini

foto di repertorio

Sede della Lega di Ala nel mirino di ignoti. Vetri in frantumi e danni agli infissi nel circolo del partito dove oggi è atteso (tra le tante tappe del suo tour trentino) Matteo Salvini. Sull'accaduto stanno indagando le forze dell'ordine. Secondo le prime informazioni i danni potrebbero essere stati causati da una bomba carta.

Su un muro  vicino al luogo dell'attentato la scritta "Ancora fischia il vento", probabile riferimento a "Fischia il vento, soffia la bufera", canzone di  origine russa, scritta e cantata durante la Resistenza. Secondo quanto scrive su facebook il segretario provinciale della Lega Mirko Bisesti sarebbero già stati fermati dei presunti responsabili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento