rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Gardolo / Via Giovanni Battista Trener

Attentato alle poste: in internet la rivendicazione dell'incendio a Trento

Su un sito vicino agli ambienti antagonisti spunta un breve messaggio di rivendicazione, relativo però al primo attentato incendiario in via Trener a Trento

Nel giorno del secondo attentato incendiario contro Poste Italiane in Trentino un noto sito internet legato agli ambienti dell'antagonismo pubblica la rivendicazione del primo attentato, avvenuto a Trento nella notte tra il 7 e l'9 novembre. "Basta deportazioni, per gli arrestati di scripta manent. Ignis Ardens."

Anche per il primo attentato dunque si prospetterebbe la matrice anarchica (l'operazione "Scripta Manent" è quella eseguita dalla Digos di Torino, che a setttembre ha arrestato 7 persone, ancora in carcere, accusate all'interno dell'inchiesta sul Fronte Anarchico Informale - Cellule di Fuoco).

La frase "basta deportazioni" collegherebbe inoltre il primo attenntato con il secondo, avvenuto la notte scorsa a Rovereto, dove altre 7 auto delle Poste sono state date alle fiamme. In questo caso su un muro del  parcheggio è stata ritrovata una scritta contro Mistral Air, la compagnia aerea controllata dalle Poste, usata dallo Stato per i voli di rimpatrio forzato di stranieri. Il motto "ignis ardens", fuoco ardente in latino, è comparso anche sui bancomat delle Poste dati alle fiamme a Genova nella notte tra il 1 e 2 novembre.

Nel frattempo la prima condanna del gesto arriva dal mondo sindacale. Daniela Tessari, di SLC  CGIL, comunica lo sgomento dei lavoratori delle  Poste per quello che è definito "l'ennesimo atto gravissimo, che condanniamo in modo assoluto. Non è accettabile che dissenso e proteste si manifestino con la violenza e con azioni che danneggiano l'intera collettività. Per questa ragione speriamo che le forze dell'ordine individuino il prima possibile i responsabili. In questo clima diventa difficile anche lavorare”. Nonostante la forte preoccupazione i lavoratori e le lavoratrici si sono resi disponibili per fare tutto il possibile per ridurre i disagi nella consegna della corrispondenza. La responsabilità di fronte al vile atto di questa notte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato alle poste: in internet la rivendicazione dell'incendio a Trento

TrentoToday è in caricamento