Martedì, 23 Luglio 2024
meteo 0 °
Cronaca Rovereto / Via Virgilio Parteli

Poste, nuovo attentato a Rovereto: sette auto in fiamme

Nella notte sette auto delle Poste Italiane sono state incendiate nel deposito di via Parteli a Rovereto. Il modus oprandi è lo stesso utilizzato per il rogo della auto in via Trener a Trento

Ancora un attentato ad un deposito di Poste Italiane. Questa notte poco dopo le due il rogo è scoppiato a Rovereto, in via Trener poco distante dalla concessionaria Volkswagen. A fuoco sette autovetture, solitamente utilizzate dai portalettere per il recapito della posta. In pochi minuti cinque mezzi sono andati completamente distrutti, altri due gravemente danneggiati.

Il pronto intervento dei vigili del fuoco volontari di Rovereto ha impedito alle fiamme di propagarsi anche alla struttura adiacente il posteggio pubblico. Sul posto anche i carabinieri di Trento e Rovereto che hanno immediatamente avviato le indagini.

Il modus operandi è lo stesso dell'attentato incendiario dello scorso otto novembre alle Poste di via Trener a Trento, in quel caso furono nove le auto distrutte. Le indagini per quelll'episodio sono ancora in corso.

Sul un muro adiacente al luogo dell'incendio è stata trovata la scritta: "Mistralair basta deportazioni". Negli ultimi mesi diverse strutture appartenenti a Poste Italiane (postamat, vetrate delle filiali) sono stati presi di mira contro il coinvolgimento dell’azienda nel rimpatrio coatto di migranti attraverso la compagnia aerea controllata Mistral Air.

AGGIORNAMENTO: in un sito di ispirazione anarchica è comparsa oggi la rivendicazione dell'attentato del 7 novembre a Trento. Il sito è lo stesso utilizzato in passato anche per  rivendicare l'esplosione al Tribunale di Sorveglianza di Trento e le molotov ritrovate sul Freccia Argento a Bolzano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, nuovo attentato a Rovereto: sette auto in fiamme
TrentoToday è in caricamento