Passo Rolle: sabotaggio anche alla seggiovia Paradiso

La stessa mano che ha tranciato il cavo della funivia Ferrari potrebbe aver agito anche alla seggiovia Paradiso, proseguono le indagini

Cimon de la Pala da passo Rolle

Non un sabotaggio, bensì due: a passo Rolle anche la seggiovia Paradiso risulta danneggiata da ignoti. E' quanto hanno accertato i carabinieri di Cavalese che indagano sul cavo tranciato, nella notte tra venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre, sulla funivia Ferrari.

Anche questo secondo episodio sarebbe da ricondurre ad un gesto vandalico. I responsabili avrebbero dunque agito con l'intento di danneggiare il più possibile la stazione sciistica e soprattutto con un certo livello di  organizzazione e di conoscenza del luogo.

Pare, infatti, che la notte tra venerdì e sabato fosse l'unica in cui le piste non erano sorvegliate. Sul movente tenteranno di far luce gli inquirenti, impegnati anche a dare un nome ed un volto ai responsabili. I due impianti coolpiti sono rimasti chiusi nello scorso weekend, e lo saranno molto probabilmente per diverse settimane. Resta aperta, sul versante del passo Rolle, la pista Cimon. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Giornalista trentino gravemente ferito nell'attentato di Strasburgo

  • Cronaca

    Strasburgo, il giovane trentino ferito nell'attentato non sarebbe in condizioni gravi

  • Attualità

    Richiedenti asilo: stop a corsi di lingua, cultura e sostegno psicologico

  • Cronaca

    Controlli su reddito degli inquilini Itea: ecco l'accordo con la Guardia di Finanza

I più letti della settimana

  • Fiera di Santa Lucia a Trento: oltre 400 bancarelle in centro storico

  • Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser al Capodanno di Carisolo

  • Con lo scooter contro l'isola spartitraffico: gravissimo 56enne

  • Treno diretto Trento-Bolzano-Innsbruck dal 9 dicembre

  • Due bar di paese cercano gestori: asta pubblica aperta a chiunque

  • Trova per strada una busta con i soldi: "Ecco la tua borsa di studio". Appello per ritrovare la ragazza

Torna su
TrentoToday è in caricamento