menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attacco incendiario alla chiesa del presepe antiabortista

Bruciato nella notte il portone della chiesa di S. Rocco dove era stato allestito il presepe con riproduzioni di feti

Attacco incendiario all'alba a Rovereto: ignoti hanno appiccato il fuoco al portone della chiesa di San Rocco, nota alle cronache durante il passato Natale per aver allestito un presepe con delle rappresentazioni di feti umani, per sensibilizzare i passanti sul tema dell'aborto.

La parrocchia di San Rocco c'entra poco o nulla con il presepe: intervistato dai quotidiani il parroco ha detto di non essere stato informato dei contenuti dell'installazione. Il presepe è stato allestito dal gruppo delle "Sentinelle in piedi" di Rovereto. 

La scritta comparsa stamane sul muro della chiesa recita: "I veri martiri sono in mare". Un chiaro riferimento al presepe "antiabortista", che nelle scorse settimane ha fattio molto discutere, in particolar modo sui social network. Sul fatto indagano i carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le regole per gli spostamenti in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento