menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una studentessa alle prese con un esperimento al museo

Una studentessa alle prese con un esperimento al museo

Assemblea di istituto al Museo delle scienze per 800 studenti del liceo 'da Vinci'

Venerdì 27 aprile il museo si trasformerà in un laboratorio per più di 800 studenti. 'Notte di scienza under 30' sarà una speciale autogestione, nata da un percorso iniziato più di un anno fa

Che cosa si può fare durante un'assemblea d'istituto? Gli studenti del Liceo scientifico 'Leonardo da Vinci' di Trento hanno scelto di gestire un museo. Nello specifico il Muse che, per la serata di venerdì 27 aprile, si trasformerà in un laboratorio per più di 800 studenti. 'Notte di scienza under 30' sarà una speciale autogestione, nata da un percorso iniziato più di un anno fa, che ha coinvolto gli studenti portandoli a scoprire il piacere della scienza, fino a decidere di impegnarsi in orario extrascolastico per proporre un esperimento del tutto inedito. A gennaio il liceo ha chiesto la collaborazione del museo all’interno di un’assemblea di istituto dedicata alla scienza, durante la quale è stato presentato l’intervento 'La scienza che non ti aspetti', con la testimonianza di ricercatori, quiz e uno science show. I riscontri sono stati molto positivi e, da questa esperienza, è nata la proposta di realizzare un’assemblea di istituto da tenersi all’interno del museo in orario serale.

"La finalità di questa iniziativa è stata quella di fondere lo spirito studentesco, la partecipazione e ciò che noi normalmente facciamo all’interno della scuola, con una struttura istituzionale come il MUSE, una realtà che per noi di un Liceo scientifico rappresenta un po’ il futuro. Il tema della partecipazione studentesca è uno degli argomenti che - come rappresentanti di Istituto - abbiamo affrontato con maggiore convinzione e continuità nel corso dell’anno ed è espressione di quell’emozione, di quel senso di appartenenza che ci ha spinti a metterci a disposizione dei nostri compagni come loro delegati. Partecipare, in questi termini, per noi significa vivere pienamente ciò che si fa", spiega Matteo Andreatta, rappresentante di istituto del 'da Vinci' di Trento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento