Cronaca Cles

Arte "stupefacente": cocaina purissima nascosta nei quadri

La droga arrivava dal Brasile, il destinatario era un uomo residente in Trentino

Fallito il tentativo di un uomo residente a Cles di far passare ai controlli della droga tra alcune tele decorative. Come riporta MilanoToday, i finanzieri di Malpensa a ottobre hanno sequestrato oltre 5 chili di cocaina purissima, arrivati nell'area cargo dello scalo aeroportuale lombardo. 

La spedizione era partita dal Brasile, le fiamme gialle hanno individuato il carico di cocaina all’interno di alcuni tubi attorno ai quali erano arrotolate le tele. Con il via libera dell'autorità giudiziaria, i finanzieri hanno deciso di effettuare una "consegna controllata", così da scoprire il destinatario del carico. 

Le indagini hanno condotto gli investigatori fino in Trentino, a casa di un cittadino boliviano residente a Cles. L'uomo, poi arrestato in flagranza per traffico di droga, è stato trovato anche in possesso di un altro chilo di cocaina che aveva nascosto all'interno di alcuni barattoli di alluminio dotati di fondi doppi foderati e sigillati, in statuette etniche raffiguranti animali, in un pacchetto di gomme da masticare e in un contenitore pieno di riso.

La cocaina, venduta al dettaglio, avrebbe fruttato oltre 800mila euro. I finanzieri sono anche riusciti a identificare l'uomo che ha spedito il carico dal Sudamerica, un cittadino brasiliano al momento non presente in Italia. Il prossimo passo sarà cercare di risalire all'intera rete dei trafficanti.

Fonte: MilanoToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte "stupefacente": cocaina purissima nascosta nei quadri

TrentoToday è in caricamento