Cronaca

Fermati in Val di Non con un etto di cocaina

L'automobilista è risultato essere pregiudicato, i carabinieri hanno richiesto l'intervento della Guardia di Finanza con il cane antidroga Nabuco

Aveva con sé oltre 100 grammi di cocaina lo straniero, residente in provincia di Brescia, arrestato nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Cles. Quando è stato fermato nel corso di un ordinario posto di controllo alla circolazione stradale istituito in Cles da un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, l’uomo, un venticinquenne di origine albanese, era in compagnia di un connazionale, a bordo di una Golf.

I due hanno raccontato di trovarsi in Trentino per trascorrere il fine settimana da amici, persone di cui non hanno però, stranamente, saputo dire molto. La banca dati in uso alle forze di polizia ha rivelato precedenti penali a carico del più giovane. E' stata  fatta intervenire un'unità cinofila della Guardia  di Finanza di Trento. Il cane Nabuco ha subito individuatoo un involucro nascosto tra gli indumenti  intimi  del pregiudicato.

All'interno del  cellophane ben 105 grammi di cocaina. Il venticinquennne è stato tratto in arresto e condotto al carcere di Spini. Il connazionale è stato denunciato a piede libero. L'operazione fornirà dati utili a ricostruire i traffici di stupefacente che passano dal Trentino. Si calcola che una simile  quantità di cocaina, immeessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare fino a 10.000 euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati in Val di Non con un etto di cocaina

TrentoToday è in caricamento