La svolta

Avevano rapinato e violentato un ragazzo: arrestati

Trovate le corrispondenze, i militari li hanno ricercati e chiesto all'autorità giudiziaria una misura restrittiva

Hanno rapinato un ragazzo con lo spray al peperoncino, poi hanno abusato di lui nella notte del 21 giugno scorso a Bolzano. Si tratta di due nordafricani di 24 e 31 anni, fotosegnalati, ma finora incensurati, senza fissa dimora, che girovagavano fra Bolzano e Trento. Mentre il primo era stato fermato il 28 giugno a Bolzano, l'altro è stato arrestato stamani a Trento in una zona malfrequentata. Ne sono convinti i carabinieri che li hanno fermati e portati in carcere.

Di fondamentale importanza sono stati i "frame" relativamente nitidi che hanno permesso di ricavare i tratti somatici degli autori nonché il loro abbigliamento. Ricavati sufficienti indizi, i militari hanno vagliato e confrontato centinaia e centinaia di cartellini foto segnaletici per dare un'identità agli ignoti. Trovate le corrispondenze, i militari li hanno ricercati e chiesto all'autorità giudiziaria una misura restrittiva della libertà personale: venerdì scorso, infatti, sono arrivati gli ordini di custodia cautelare in carcere.

Dopo poche ore, i militari inquirenti della sezione operativa, dopo accurate ricerche nelle zone del Capoluogo note per essere esposte al degrado, hanno rintracciato, nelle vie del centro storico, uno dei responsabili. Terminata la procedura di rito, il ragazzo è stato condotto in carcere. Stamattina, i carabinieri della compagnia di Trento, invece, presso una struttura nota per essere punto di ritrovo di soggetti già noti alle forze dell'ordine, hanno rintracciato e catturato il secondo autore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano rapinato e violentato un ragazzo: arrestati
TrentoToday è in caricamento