Sicurezza, la Questura risponde con i numeri: in una settimana 12 denunce e 5 arresti

Cento persone identificate, 12 denunce e 5 arresti. Si tratta, tranne in un caso, di stranieri perlopiù "attivi" in centro storico. Sono accusati di reati legati alla microcriminalità, tema tornato alla ribalta

Più di cento persone identificate delle quali 12 denunciate e 5 arresttate. Il tutto nel giro di una settimana. La Questura di Trento risponde con i numeri alla richiesta di sicurezza che ha portato, nella serata di martedì, alcuni commercianti del centro storico ad interrompere il Consiglio comunale nel quale è stata approvata la mozione proposta dal gruppo di lavoro sul tema.

Una manifestazione nata non solo come moto spontaneo dei commercianti, vista la presenza di alcuni consiglieri provinciali di opposizione, Cia e Fugatti, e di militanti di Casa Pound. Il giorno seguente  il Questore D'Ambrosio, presentando l'operazione che ha portato all'arresto di uno straniero per una rapina nella zona della Portèla, ha ribadito l'infondatezza di un "allarme sicurezza" e la presenza cappillare della Polizia di Stato. Oggi un comunicato di viale Verona elenca il bilancio di una settimana di controlli in centro storico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli arrestati sono stranieri, tranne uno, nonchè volti noti. In particolare un 23enne marocchino è stato riconosciuto come l'autore del furto alla Gelateria al Ponte della notte del 22 dicembre. Nella sua abitazione gli agenti hanno trovato il cassetto del registratore di cassa. Altri due arrestati sono accusati di rapina. Per i 12  denunciati le accuse, a vario titolo, sono di: detenzione di stupefacente, inottemperanza a decreto di espulsione o al divieto di ritorno  nel Comune di Trento, guida in stato di ebbrezza, furto in esercizio commerciale, minacce e lesioni, falsa identità, evasione dai domiciliari, detenzione di oggetti atti ad offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

  • Terribile schianto sulla tangenziale di Lavis: due feriti gravi

Torna su
TrentoToday è in caricamento