menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Droga, violazione degli obblighi e violenza sessuale: tre arresti

Alcune delle attività dei carabinieri della Compagnia di Trento

Droga, violazione degli obblighi e violenza sessuale, i carabinieri fermano e arrestano 3 persone. Nella giornata di venerdì 2 aprile, durante gli ordinari controlli in Piazza Dante, i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trento hanno notato B.B., un 34enne tunisino conosciuto perché dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti e sul quale grava la misura cautelare del divieto di dimora nel capoluogo. I militari hanno quindi fermato l’uomo per contestargli l’inosservanza e da subito B. avrebbe mostrato aggressiva insofferenza al controllo, alzando il tono della voce e rivolgendo minacce di morte verso i carabinieri, schernendo inoltre il provvedimento giudiziario al quale è sottoposto. B. è stato arrestato per resistenza a pubblico Ufficiale e portato al Comando di via Barbacovi, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

A distanza di poco i carabinieri della stazione di Trento hanno dato esecuzione a due diversi provvedimenti restrittivi, che hanno portato altre due persone in carcere. Nel pomeriggio i militari hanno fermato un 22enne dell’Equador, che da anni vive e lavora in Italia, destinatario di un mandato di cattura internazionale emesso dall’Autorità Giudiziaria del Paese di origine, per una violenza sessuale commessa, sei anni fa, ai danni di una ragazza che aveva meno di quattordici anni, ora è in attesa dell’estradizione per l’esecuzione della pena.

Nella serata infine, i carabinieri dello stesso Reparto hanno rintracciato e tratto in arresto un 18enne tunisino, A.F., già ristretto a marzo, per essere stato sorpreso dai militari nel Parco della Predara con un quantitativo di cocaina e pertanto, sottoposto dall’Autorità Giudiziaria alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Ma il giovane, in pochi giorni, ha più volte violato la misura alternativa alla detenzione e il Tribunale di Trento ha emesso il provvedimento restrittivo, eseguito ieri dai carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cosa cambia dal 26 aprile

  • Attualità

    Perché rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento