Sei arresti per droga, spacciavano cocaina fuori dai locali del centro

Si vestivano da "fighetti" e curavano particolarmente il loro aspetto. Ma sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Trento nell'ambito di un'operazione antidroga battezzata - ironia della sorte - "Casanova". Si tratta di cinque uomini e di una donna

Si vestivano da "fighetti" e curavano particolarmente il loro aspetto. Ma non è bastato e sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Trento nell'ambito di un'operazione antidroga battezzata - ironia della sorte - "Casanova". Si tratta di 5 uomini di nazionalità albanese e di una donna italiana, prelevati questa mattina all'alba dalle rispettive abitazioni dai militari di Trento, Verona e Latina coordinati dal pubblico ministero Davide Ognibene della Procura di Trento, con l'accusa di detenzione di stupefacenti ai fini spaccio. 

Secondo le accuse e le indagini svolte dai carabinieri tra giugno 2012 e aprile 2013, gli arrestati rifornivano di cocaina, hashish e marijuana la piazza di Trento, soprattutto giovani clienti che acquistavano le diverse sostanze fuori dai bar del centro storico durante gli happy hour preserali. Secondo gli inquirenti, gli arrestati riuscivano a portare in Trentino grandi quantità si stupefacenti attraverso dall'Albania e dal Belgio. Uno dei sei, Adriatik Xhilaga, 35enne arrestato nella zona di Latina, sarebbe stato il "perno" dell'organizzazione: era lui, dicono i carabinieri, a procurare le droghe per gli altri cinque, che poi le rivendevano sulla piazza. I militari hanno recuperato complessivamente 2 etti di stostanze, tra cocaina e "fumo". Venti, invece, i giovani consumatori segnalati al Commissariato del Governo.

Oltre al 35enne domiciliato a Latina - irregolare, disoccupato e pregiudicato - i carabinieri hanno arrestato anche Oltjan Cani, 23 anni, la sua compagna Chiara Marchesini, 20enne di Rovereto ma residente a Belluno. I carabinieri, a Trento, hanno arrestato Klaudius Porja, 23 anni, Rexh Meshi, 41 anni, e Fisnik Lleshi, 22 anni. Tutti e tre erano disoccupati e senza permesso di soggiorno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento