rotate-mobile
Castel Ivano

Arrestato in Valsugana un coltivatore di marijuana con 21,4 chili di stupefacente

Il 42enne era già stato sorpreso nell’autunno del 2021 mentre raccoglieva 87 chilogrammi di piante di marijuana

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 15 settembre, in Valsugana i carabinieri della stazione di Castel Ivano hanno arrestato in flagranza di reato una persona di 42 anni per la coltivazione di 21,4 chilogrammi di marijuana.

Il soggetto, su cui grava la misura di sicurezza non detentiva della libertà vigilata, era già noto ai carabinieri per fatti analoghi commessi nell’autunno del 2021, quando era stato sorpreso a raccogliere 87 chilogrammi di piante di marijuana messe a essiccare in un deposito, sempre nella zona industriale di Castel Ivano. In quell’occasione era stato arrestato dagli uomini del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Borgo Valsugana.

L’indagine appena conclusa si è sviluppata nell’arco dell’ultima settimana. I militari hanno prima individuato il sito boschivo e impervio dove l’uomo coltivava la sostanza, quindi hanno utilizzato particolari tecniche investigative che hanno consentito loro di osservare quanto avveniva senza essere notati.

L’ipotesi investigativa era infatti che i semi fossero stati piantati circa tre mesi fa e che le sei piante sarebbero state raccolte a breve a causa della maturazione completa (alcune delle piante erano già alte oltre tre metri e molto folte nel fogliame).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato in Valsugana un coltivatore di marijuana con 21,4 chili di stupefacente

TrentoToday è in caricamento