menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clonavano bancomat tra Trento e Verona: arrestate due persone

Applicata una tastiera identica all'originale su uno sportello, memorizzavano i codici digitati dagli inconsapevoli truffati. Quindi leggevano i codici della scheda magnetica abbinata al pin digitato. E si assicuravano i prelievi

Clonavano bancomat tra Trento e Verona due persone della Bulgaria arrestate questa mattina dalla polizia ferroviaria di Bolzano e poi portate nel carcere di Spini a Trento. L'indagine è partita da alcuni accertament condotti dalla polizia di Riva del Garda, che ha identificato i due e li ha denunciati all’autorità giudiziaria, la quale ha emesso due ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Le indagini degli investigatori del commissariato di Riva hanno consentito di acquisire elementi utili a formulare le imputazioni che poi hanno portato alla denuncia prima, e all'arresto poi. Secondo gli inquirenti i due, dopo aver installato agli sportelli bancomat apparecchiature elettroniche capaci di intercettare le comunicazioni telematiche ed informatiche, acquisivano abusivamente i codici di accesso ai sistemi.
 
Ingegnoso il sistema: avevano applicato al ripiano dello sportello bancomat una tastiera identica all’originale che permetteva di memorizzare i codici digitati dagli inconsapevoli truffati. Inserito poi un pannello di plastica nella feritoia della scheda bancomat leggevano i codici della scheda magnetica abbinata al pin digitato. Così si assicuravano i prelievi.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento