Camionista denunciato: aveva a bordo un manganello 'tonfa' e un tirapugni

Entrambi gli oggetti sono, per la normativa italiana, vere e proprie armi per le quali, sia per l'acquisto che la loro detenzione, è necessario essere in possesso di apposita licenza

Le armi sequestrate dalla polizia locale

Un cittadino di nazionalità polacca di anni 36 è stato denunciato per porto abusivo di armi perché trovato in possesso di un manganello e di un tirapugni. L'uomo è stato fermato dalla polizia locale di Trento per delle normali verifiche di routine mentre era alla guida di un autocarro. Durante le fasi del controllo, uno degli agenti ha notato che all'interno della cabina di guida c'erano un manganello modello tonfa (un'arma tradizionale di origine orientale composta da un'impugnatura lunga 12 centimetri e da un corpo di lunghezza variabile dai 50 ai 60 centimentri) ed un tirapugni. Entrambi gli oggetti sono, per la normativa italiana, vere e proprie armi per le quali, sia per l'acquisto che la loro detenzione, è necessario essere in possesso di apposita licenza. Documento che al 36enne fermato, però, mancava. Il personale della polizia locale intervenuto ha quindi provveduto a denunciare l'uomo e sequetrargli le armi. 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento