Cronaca Arco

La vela si attorciglia dopo il lancio e sbatte contro la parete: base jumper in ospedale

Sono stati altri base jumper atterrati nella frazione delle Sarche a lanciare l'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112

Immagine di repertorio

Si è concluso intorno alle 21 di domenica 8 agosto l'intervento in soccorso del base jumper veneto residente in Slovenia del 1971 sul Piccolo Dain (Valle del Sarca). L'uomo si era lanciato dal Piccolo Dain e, dopo aver aperto la vela, a causa di un attorcigliamento della stessa, è andato a sbattere contro la parete, finendo appoggiato ad una pianta a circa metà parete. Sono stati altri base jumper atterrati nella frazione delle Sarche a lanciare l'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 intorno alle 19.50.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha immediatamente individuato l'infortunato in parete, anche grazie alla luce del suo cellulare e alle indicazioni degli operatori della Stazione di Riva del Garda, pronti alle Sarche per dare supporto all'equipaggio.

Il base jumper, che nel frattempo era riuscito a impacchettare la vela, è stato raggiunto dal Tecnico di Elisoccorso, calato in parete con un lungo verricello. Una volta stabilizzato l'infortunato, che lamentava dolore ad un arto inferiore, i due sono stati recuperati a bordo dell'elicottero con il verricello. Il base jumper è stato trasferito all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vela si attorciglia dopo il lancio e sbatte contro la parete: base jumper in ospedale

TrentoToday è in caricamento