Cronaca

Levante in concerto all'alba, polemica dai residenti. Il comune si scusa e sottolinea: "qualità e livello della proposta"

L'organizzatore disponeva di tutte le autorizzazioni e delle deroghe necessarie per lo svolgimento della manifestazione

Erano 450 le persone presenti al concerto di Levante, all'alba di domenica 11 luglio, al castello di Arco. L'evento organizzato sul prato della Lizza ha aperto il tour estivo dell'artista "Dall’alba al tramonto" raggiungendo il massimo della capienza rispettando le regole covid-19. L’inedito show al levar del sole della cantautrice siciliana, nota anche per il suo ruolo di giudice di X Factor, fa parte del Garda Trentino Festival ed è stato organizzato da Sideout e Fiabamusic. Non tutti, però, hanno gradito. Sul gruppo Facebook di "Sei di Arco se.." è partita la polemica, perché la musica è arrivata un po' in tutto il paese, anche alle orecchie di chi, in quel momento, stava dormendo. 

Un problema, quello del livello alto della musica, che avrebbe creato alcuni disagi e che è stato affrontato in una nota pubblicata sul sito del comune di Arco proprio domenica mattina. "Di questo (il malcontento di alcuni ndr) l’amministrazione comunale si rammarica e si scusa - si legge nella nota -, assicurando che l’esperienza sarà utilizzata per una valutazione più completa nell'autorizzazione dei prossimi eventi. Di albe al castello ne sono state fatte altre, sempre senza problemi di questo tipo; forse il genere di musica, oppure il volume eccessivo sono la causa dell’inconveniente. Va detto che l’amministrazione comunale aveva chiesto garanzie agli organizzatori in questo senso, ma evidentemente le cose non sono andate per il verso giusto".

L'organizzatore disponeva di tutte le autorizzazioni e delle deroghe necessarie per lo svolgimento della manifestazione, le forze dell'ordine, presenti sul luogo, hanno verificato che tutte le regole, in particolare anti-covid, fossero rispettate. Il disagio da parte dei residenti riguarderebbe dunque unicamente il volume della musica. "Per quanto riguarda il concerto - prosegue la nota, si sottolinea la qualità e il livello della proposta, confermati dal fatto che il 70% del pubblico era composto da persone provenienti da fuori regione. Inoltre, è importante considerare che questo e altri eventi, sostenuti oppure organizzati direttamente dall’amministrazione comunale, hanno anche l’obiettivo di stimolare una ripresa del turismo e dell’economia, duramente provati dalla pandemia, e di invogliare tutti, residenti e ospiti, a uscire e a dimenticare il lockdown, le tante rinunce e il dolore di un periodo particolarmente pesante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Levante in concerto all'alba, polemica dai residenti. Il comune si scusa e sottolinea: "qualità e livello della proposta"

TrentoToday è in caricamento