Lunedì, 15 Luglio 2024
Sanità / Tione di Trento

Ospedale di Tione, parla Apss: non c'è nessun depotenziamento

Smentite le voci relative alla struttura sanitaria. L'azienda: “Mai pensato di spostare infermieri da chirurgia a cure intermedie”

Con un lungo comunicato, l’Apss smentisce le voci relative al depotenziamento dell’ospedale di Tione.

“La Residenza sanitaria ospedaliera di Tione è stata chiusa il 31 ottobre 2022 su una specifica richiesta della cooperativa Spes, in qualità di gestore dell’assistenza e della struttura. Si vuole tranquillizzare dunque sul fatto che non sia mai stata presa in considerazione la possibilità di spostare il personale infermieristico della chirurgia verso le cure intermedie. L’Afo (Area funzionale omogenea), costituita dalle unità operative di chirurgia generale e ortopedia e traumatologia, continuerà la sua piena attività con l’organico attuale di medici, infermieri e oss senza alcun depauperamento di personale e tanto meno saranno trasferiti infermieri per attivare il reparto di cure intermedie” si legge nel comunicato.

Apss specifica poi che in merito all’attività chirurgica non verrà attivata nessuna organizzazione di tipo week surgery ma “semplicemente si sposterà la seduta operatoria di chirurgia generale del venerdì al mercoledì al fine di dimettere i pazienti chirurgici entro il venerdì sera e avere a disposizione il maggior numero posti letto per eventuali emergenze ortopediche traumatologiche nel fine settimana”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Tione, parla Apss: non c'è nessun depotenziamento
TrentoToday è in caricamento