Farmaci: le segnalazioni degli utenti in una banca dati

Al via il progetto "Farmaci più sicuri": i clienti delle farmacie trentine potranno segnalare effetti indesiderati, soprattutto quelli legati alla pressione per gli anticoagulanti e gli antidiabetici prescritti nella terza età. I dati raccolti forniranno indicazioni utili ai medici curanti

Sarà attivo dal 1° febbraio presso 150 farmacie del Trentino il servizio "Farmaci più sicuri" che consentirà agli utenti di segnalare eventuali effetti indesiderati provocati dai farmaci. Le segnalazioni saranno raccolte in una banca dati creata appositamente dall'Azienda sanitaria e forniranno indicazioni utili ai medici curanti per le prescrizioni. Il progetto è stato pensato soprattutto per farmaci anticoagulanti e antidiabetici (tra gli effetti indesiderati più frequenti gli sbalzi di pressione) per la terza età ma le segnalazioni possono riguardare ogni tipo di farmaco. I dati raccolti andranno anche ad alimentare la rete nazionale di farmacovigilanza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento