rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Verdi

Università: bilancio 2013 positivo, approvato il piano strategico triennale

La Provincia è il principale soggetto finanziatore dell'Ateneo con 126 milioni di euro di trasferimenti, 1,8 milioni in più dell'anno precedente, a fronte di un calo dei contributi da Stato e privati. Ma l'Università ha anche un'attività commerciale che genera ricavi per 8,2 milioni di euro. La rettrice De Pretis: "Dobbiamo coniugare l'insegnamento con la ricerca"

Contributi da Stato (1,9 milioni di euro) e privati (4,9 milioni) in calo e trasferimenti dalla Provincia in aumento (126,7 milioni ovvero 1,8 milioni in più dell'anno precedente) per il bilancio consuntivo 2013 dell'Università di Trento, approvato ieri dal CdA. Un'Università che vede la Provincia come finanziatore principale ma che ha anche saputo negli anni creare un'attività commerciale generata da ricerca e didattica che l'anno scorso ha raccolto fondi per 8,2 milioni di euro e 19 milioni di euro di proventi propri, tra cui tasse e contributi provenienti dagli studenti, somme che vengono accantonate per essere erogate in borse di studio ed altri incentivi. Tra le spese figurano 16,9 milioni di euro in investimenti edilizi, principalmente legati nel 2013 alla realizzazione del secondo lotto del Polo scientifico in collina.

Parallelamente al bilancio è stato discusso ieri anche il Piano strategico triennale proposto dalla rettrice Daria De Pretis che mira ad armonizzare l'attività didattica con quella della ricerca: "Come le migliori università europee, dobbiamo essere ad un tempo una research university e una teaching university - spiega De Pretis - La sfida che un ateneo come il nostro ha di fronte è fare crescere insieme e congiuntamente le sue attività formative, di ricerca e di partecipazione allo sviluppo della società locale, nazionale ed europea. Non si tratta di scegliere l'una o l'altra di queste missioni bensì di integrarle in modo virtuoso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: bilancio 2013 positivo, approvato il piano strategico triennale

TrentoToday è in caricamento