Libri usati e appartamenti: gli studenti a Trento si organizzano su facebook

Gli studenti a Trento usano sempre più il social network come una bacheca virtuale, e gratuita, dove poter offrire/cercare una stanza in affitto oppure testi universitari usati. I gruppi su facebook diventano anche il "luogo" dove scambiarsi informazioni sui corsi, sulle edizioni dei libri o sugli affitti

All'interno del fenomeno più generale dei gruppi su facebook dedicati allo scambio/acquisto di oggetti usati in Trentino anche gli studenti dell'Università di Trento ormai utilizzano sempre più il social network come bacheca virtuale per vendere/acquistare i libri usati o per cercare una stanza in affitto. Il gruppo "Testi universitari usati a Trento" e "AAA Appartamenti studenti Trento" contano rispettivamente 1982 e 522 membri. Una vetrina, virtuale ma gratuita, dove poter cercare/offrire una stanza o un appartamento in affitto e dove poter vendere i libri dopo un esame. Ogni annuncio diventa anche il "luogo" dove segnalare modifiche nel programma di studio di un certo corso, o dove far nascere una discussione su questa o quella materia, e così vale anche per le case da affittare, una piccola comunità virtuale dove conoscersi e scambiarsi informazioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento