menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appalti per arredi in strutture pubbliche: nove persone indagate

Secondo l'accusa, con la complicità dei professionisti, la Habitat avrebbe presentato offerte su misura per le gare d'appalto, sbaragliando la concorrenza nelle forniture per uffici pubblici, municipi e scuole

Nuovi guai giudiziari per Renzo Colombini, titolare della Habitat srl di Trento, accusato di aver pilotato le gare d’appalto per la fornitura di arredi di strutture pubbliche. Insieme all’imprenditore, già finito in passato nel mirino della magistratura per episodi analoghi, sono indagate altre 8 persone. Si tratta di funzionari e progettisti, che avrebbero favorito lo stesso Colombini. Secondo l’accusa, con la complicità dei professionisti, la Habitat avrebbe presentato offerte su misura per le gare d’appalto, sbaragliando la concorrenza. Sotto i riflettori sono finite, oltre alle forniture per uffici pubblici, municipi e scuole, anche le sedie acquistate per la sala stampa della Provincia, costate oltre 34mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento