menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inventano un app 'anti orso', premiati gli studenti del 'Rosmini'

Creato un collare che si collega ad un'applicazione per smartphone che indica al possessore se è vicino all'animale e, nel caso, una via di fuga

Un'app di emergenza in caso di incontro ravvicinato con un orso. È questo il progetto scientifico della First lego League che è valso al team del Liceo Rosmini di Rovereto il premio Casio, cui hanno concorso oltre cento squadre che hanno partecipato alla First Lego League Italia. La squadra del liceo Rosmini di Rovereto ha conquistato la medagli ad'argento con il progetto 'A smarter bear for a better world': il gruppo si è concentrato sul problema della convivenza con l'orso, scegliendo di creare un collare che si collega ad un'applicazione per smartphone che indica al possessore se è vicino all'animale e, nel caso, una via di fuga. L'app consente anche di effettuare chiamate di emergenza, segnalare avvistamenti e informarsi su come prevenire gli incontri o come comportarsi.

I team sono stati selezionati tra i 112 (più di 1000 ragazzi) che hanno partecipato alla competizione a squadre di robotica e scienza, che mette a confronto i ragazzi di tutto il mondo (250.000 quest'anno) su tematiche di forte impatto ecologico e sociale, che devono affrontare con la mentalità del problem solving attraverso la robotica a mattoncini targata Lego. Organizzatore per l’Italia di questa manifestazione mondiale è la Fondazione Museo Civico di Rovereto, che anche grazie a questa competizione è accreditata dal Miur a valorizzare le eccellenze fra gli studenti italiani nel campo della robotica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le regole per gli spostamenti in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento