rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
La storia

I pompieri trentini salvano una 96enne dall'alluvione

L’intervento è durato tre ore

Nell’ora più buia dell’Emilia Romagna c’è una storia straordinaria che unisce Cesena con Baselga di Pinè e Pergine Valsugana: è la storia di una donna, del figlio diversamente abile, di acqua alta e del coraggio dei vigili del fuoco trentini.

Come ben noto, le forze della Protezione civile e dei vigili del fuoco del Trentino si sono immediatamente mobilitate per andare in soccorso ai territori dell'Emilia Romagna maggiormente colpiti dalla tremenda alluvione dei giorni scorsi. Assieme ad essi anche il Soccorso alpino nostrano e la Croce rossa del Trentino, così come la Protezione civile dell’Ana (Nuvola), i Servizi Prevenzione rischi e Foreste della Provincia che stanno svolgendo le operazioni di presidio,“sorveglianza idraulica” e pulizia degli alvei nel cesenate e sull’Appennino bolognese.

Restiamo appunto a Cesena. È qui che vive la donna di 96 anni rimasta bloccata in casa assieme al figlio, diversamente abile, nella periferia della città. L’acqua ha circondato le strade intorno ad essa, tagliando fuori i due dal resto del mondo, insinuandosi tra le mura. E proprio in quella casa, a salvare l’anziana e il figlio, sono arrivati i pompieri di Baselga e Pergine, così come gli operatori del Soccorso alpino. Sono approdati con i gommoni, hanno camminato nell’acqua alta un metro, hanno fatto salire la donna e il figlio su una barella, portandoli poi in una struttura per anziani. Tre ore di intervento delicatissimo, conclusosi con il sorriso raggiante della donna.

La donna dopo il salvataggio con i vigili del fuoco

Un sorriso che sa di rinascita, dopo l’aver vissuto sulla propria pelle e su quella del figlio lo spavento dell’alluvione, dell’acqua che entra in maniera violenta nelle case, dopo aver provato magari la sensazione di non farcela. Tutto questo prima di vedere nuovamente la luce, grazie a chi si sta mettendo in gioco per salvare delle vite. La 96enne di Cesena è una storia speciale, così come speciali sono tutte quelle delle oltre 100 persone salvate nella giornata di ieri, giovedì 18 maggio, dal Nucleo elicotteri, intervenuti nei borghi isolati da frane e crolli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pompieri trentini salvano una 96enne dall'alluvione

TrentoToday è in caricamento