Domenica, 21 Luglio 2024
Operazione antidroga

Festival della musica techno tra droga, arresti e denunce

Una ragazza è anche stata portato in ospedale dopo un malore causato da sostanze stupefacenti

È terminato con un arrestato, due denunciati, quattro segnalati e droghe di vario tipo sequestrate il festival di musica techno svoltosi ad Anterivo lo scorso fine settimana. Durato tre giorni, al festival hanno partecipato diverse centinaia di giovani provenienti da diverse parti d’Italia e dall’estero e ha richiesto il dispiego di numerosi carabinieri. Il dispositivo realizzato per il contrasto di consumo e spaccio di sostanze stupefacenti era composto da militari in normale uniforme di servizio, altri in abiti civili e infine anche alcuni in tenuta operativa.

La scoperta più significativa è avvenuta direttamente nell’area festa, dove i carabinieri in servizio in abiti civili si sono infiltrati all’interno delle piste da ballo e hanno scoperto un 19enne intento a vendere droga. Il ragazzo originario di Bressanone, ma residente a Chiusa, è stato trovato con nascoste 4 dosi di Mdma, 3 pastiglie di Ecstasy, 4 grammi di Ketamina e 450 euro in contanti derivanti dallo spaccio. Per il giovane è scattato l’arresto in flagranza di reato, ma la situazione è peggiorata dopo la perquisizione della propria abitazione all’interno della quale il 19enne nascondeva 22 grammi di Mdma, 11 grammi di funghi allucinogeni, 34 pastiglie di Ecstasy, 5 grammi di Chetamina, 29 grammi di Hashish, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento. A termine della perquisizione il pusher è stato riportato a casa in regime di arresti domiciliari. Nella mattinata odierna, infine, il tribunale di Bolzano ha convalidato l’arresto sottoponendo il giovane all’obbligo di firma.

Un altro giovane, stavolta un 21 tedesco e residente in Germania, è stato denunciato a piede libero per spaccio, poiché trovato in possesso di 7 grammi di hashish suddivise in dosi, 6 pastiglie di oppioide tipo Tilidina, 2 grammi di funghi allucinogeni, 3 francobolli di Lsd e 260 euro in contanti, provento dell’attività illecita. I militari dell’arma hanno inoltre segnalato altre quattro persone, tutte quante in possesso di vari tipi di droghe.

Numerose le verifiche effettuate a partire da venerdì quando i carabinieri hanno predisposto un controllo dei mezzi in uscita dal casello autostradale A22. Nel corso dell’operazione, i militari hanno denunciato a piede libero due giovani di 23 e 26 anni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella serata di sabato, infine, una giovane ragazza nata a Silandro è stata colta da un malore, dovuto verosimilmente all’assunzione di sostanze stupefacenti. La ragazza è stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Bolzano dove ha subito ricevuto le cure mediche e la sua situazione si è stabilizzata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival della musica techno tra droga, arresti e denunce
TrentoToday è in caricamento