menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Guardia di finanza recupera 210 milioni di euro di imposte dirette ed Iva evase

Negli ultimi 17 mesi, in Trentino Alto Adige, contro l'evasione e le frodi fiscali sono state concluse 450 indagini di polizia giudiziaria, a cui si aggiungono oltre 2.100 interventi fra verifiche e controlli fiscali

Negli ultimi 17 mesi, in Trentino Alto Adige, contro l'evasione e le frodi fiscali sono state concluse 450 indagini di polizia giudiziaria, a cui si aggiungono oltre 2.100 interventi fra verifiche e controlli fiscali a tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali. Tali attività hanno consentito di recuperare a tassazione 210 milioni di euro di imposte dirette ed Iva evase. I dati sono stati diffusi oggi in occasione del 244/o anniversario della fondazione del corpo della Guardia di finanza. In regione, sempre nello stesso periodo, sono stati denunciati 312 soggetti responsabili di 319 reati fiscali, il 75% dei quali riguarda gli illeciti più gravi di emissione di fatture per operazioni inesistenti e dichiarazione fraudolenta, omessa dichiarazione, occultamento di documentazione contabile e indebita compensazione.
   
Sempre nell'ultimo anno e mezzo, sono state denunciate, per reati in materia di appalti e altri delitti contro la pubblica amministrazione, 134 persone, di cui 4 arrestate e 2 interdette e sono stati eseguiti sequestri per 3,4 milioni di euro. Il valore degli appalti in cui sono state riscontrate irregolarità è di 5,2 milioni di euro su un totale di gare sottoposte a controllo pari a 14,5 milioni di euro: il che si traduce nel 36% di irregolarità nell'aggiudicazione delle gare oggetto di indagine. La corruzione è solo la punta dell'iceberg di un insieme di inefficienze e sprechi di risorse di cui si rendono colpevoli persone che, operando nel pubblico, procurano danni all'erario: nell'ultimo anno e mezzo le Fiamme gialle ne hanno individuate 332, responsabili di un danno erariale pari a 25 milioni di euro. Sono stati scoperti inoltre casi di illegittima percezione o richiesta di finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali, per oltre 13,6 milioni di euro, con la denuncia all'autorità giudiziaria di 43 soggetti.

Nella lotta ai capitali illeciti in Trentino Alto Adige, la Guardia di finanza  - nel corso dell'ultimo anno e mezzo - ha concluso 20 investigazioni patrimoniali 'antimafia' nei confronti di 65 soggetti: 56 persone e 9 società. Il valore dei beni sequestrati è di oltre 855.000 euro, mentre ammonta ad oltre mezzo milione il valore dei beni confiscati alle organizzazioni criminali. Sono state inoltre 400 le segnalazioni per operazioni finanziarie sospette approfondite, 11 i soggetti denunciati ed oltre 1,2 milioni di euro i valori sequestrati. Le indagini a contrasto dei reati bancari, finanziari, societari e fallimentari hanno portato alla denuncia di 159 persone, con il sequestro di oltre 4,3 milioni di euro di beni e disponibilità finanziarie, accertando distrazioni dal patrimonio societario per circa 26 milioni di euro.
   
Il controllo dei movimenti di soldi presso i confini nazionali ha portato al sequestro di oltre 865.000 euro in contanti, illecitamente trasportati o occultati nei passaggi in entrata ed uscita dall'Italia. Le fiamme gialle hanno anche scoperto 42 casi di frodi all'Iva e 20 casi di evasione fiscale internazionale, nonché 367 soggetti che, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultati completamente sconosciuti al fisco. Le relative attività investigative e di controllo hanno consentito di sequestrare disponibilità patrimoniali e finanziarie per oltre 10,6 milioni di euro. Sono stati individuati inoltre 175 datori di lavoro, di cui 7 denunciati anche per caporalato per aver impiegato complessivamente 1.340 lavoratori in nero o irregolari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 2 decessi e +275 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento