rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
La questione

Blitz degli animalisti, entrata Provincia tappezzata nella notte: "Trentino terra insanguinata"

Centopercentoanimalisti: "La nostra risposta nelle prossime settimane sarà ancora più dura e determinata, la misura è colma"

C'è rabbia, molta, tra gli animalisti di tutta Italia contro la Provincia autonoma di Trento. Dopo l'uccisione di F43 nella notte tra il 5 e il 6 settembre, durante le operazioni di sostituzione del radiocollare, a Trento si è scatenato l'inferno. Tra animalisti e politici, oltre che cittadini divisi a metà sulla questione grandi carnivori, sono spuntate minacce contro il presidente Maurizio Fugatti, proteste, appelli animalisti di diverso tipo e ora anche i manifesti affissi nella notte tra l'8 e il 9 settembre da Centopercentoanimalisti che etichettano il Trentino come "terra insanguinata". 

Orsa uccisa, animalisti: "Subito chiarezza"

La no-profit nata quasi vent'anni fa si fa sentire (e vedere) ogni volta che un animale viene ucciso, o maltrattato da anni, non solo in occasione dell'ultima uccisione. Sulla questione orsi, è presente da tempo sul territorio e porta avanti la propria lotta: "Dal 2014 (uccisione dell’Orsa Daniza) non ci siamo mai fermati, abbiamo sempre contestato e boicottato le iniziative del Trentino con manifesti, presidi e altro, ultima contestazione al giro d’Italia 2022". 

Morte orsa F43, Rossi: "Fugatti si dimetterà come chiese a noi con Daniza?"

Nella gestione degli animali non c'è colore politico, per gli animalisti: "Cambia poco se il primo mandante di nome fa Rossi o l’ultimo Fugatti, anzi, è la prova che l’appartenenza politica, nonostante sia completamento opposta, il risultato non cambia, entrambi rimangono due garzoni di bottega".

Un commento arriva anche sulle minacce. "Ci hanno fatto ridere le minacce di morte scritte da qualche idiota sugli spazi elettorali di questi giorni nei confronti di Fugatti - affermano i militanti di Centopercentoanimalisti -, chi vuole fare qualcosa di pesante non lo ostenta, lo fa, quindi il presidente della provincia Trentina stia quieto, non faccia lo show per giustificare l’ennesima vigliaccata compiuta dai sui uomini incompetenti, o forse volutamente sprovveduti".

F43, 17 associazioni in piazza per dire "stop alle uccisioni di orsi"

Dopo aver lanciato il "guanto di sfida" con i manifesti sull'entrata della Provincia, gli animalisti hanno precisato la loro posizione in questo momento in cui l'uccisione dell'orsa è al centro del dibattito. "Ci dissociamo da coloro che aspettano l’orso morto per vendere pupazzi, tessere e scendere in piazza - concludono da Centopercentoanimalisti -. La nostra risposta nelle prossime settimane sarà ancora più dura e determinata, la misura è colma"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz degli animalisti, entrata Provincia tappezzata nella notte: "Trentino terra insanguinata"

TrentoToday è in caricamento