menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dante e dintorni, un viaggio che continua e si completa

Piazza Dante come luogo di promozione sociale, socializzazione e incontro. Si inserisce in questa convinzione l'idea e l'esperienza di AnimaDante,laboratorio di condivisione e partecipazione

Piazza Dante come luogo di promozione sociale, socializzazione e incontro. Si inserisce in questa convinzione l'idea e l'esperienza di AnimaDate  laboratorio di condivisione e partecipazione, un progetto-itinerario, che ha insegnato, anche attraverso limiti ed errori, un modo di rispondere alle conflittualità attivando senso civico, reciprocità e responsabilità. Avviato nel corso del 2010, il progetto mira a riqualificare socialmente il giardino di piazza Dante e nasce da un’attività di coordinamento interno tra diversi Servizi comunali (Direzione generale, Polizia municipale, Attività sociali, Parchi e Giardini, Istruzione, Cultura, turismo e politiche giovanili), che a vario titolo sono competenti nella gestione della piazza. Il gruppo di lavoro, unitamente ad alcuni partner esterni (Cinformi - Centro informativo per l'immigrazione della Provincia autonoma di Trento, Consolida - Consorzio della Cooperazione sociale, Fondazione Comunità solidale e Rissc - Centro ricerche e studi su sicurezza e criminalità) hanno definito il progetto e le attività individuando le aree di intervento e i destinatari,  principalmente i bambini, i giovani, le famiglie, gli immigrati, gli individui senza dimora, per allargarsi a tutta la cittadinanza.

Il progetto è stato riformulato nel corso del 2011 tenendo conto dei risultati dell'attività dell'anno precedente e delle diminuite risorse disponibili, essendo venuto meno il finanziamento provinciale. Sono state organizzate e proposte diverse attività in collaborazione con i partner di progetto ed i Servizi comunali. Per il 2012, anche grazie al rinnovato contributo provinciale,  l'Amministrazione comunale conferma il proprio impegno per l'animazione di piazza Dante e propone, in collaborazione con Consolida e il coinvolgimento di diverse organizzazioni e cooperative sociali, un percorso che trova ispirazione dalla Divina Commedia e dal viaggio dantesco per riscoprire con la cittadinanza uno dei luoghi più caratteristici e complessi della città. Se piazza Dante è caratterizzata dallo smarrimento, che alimenta pregiudizio, paura, allontanamento e isolamento, il tema proposto, la conoscenza, indica la strada per superarli e per "ritrovarsi".

Nei mesi di luglio e agosto saranno organizzati laboratori di animazione per famiglie e bambini, laboratori artistici per ragazzi e percorsi guidati del parco con valenza storica, architettonica, ambientale e sociale. Il viaggio si concluderà a settembre con una festa all'insegna del fare comunità, con momenti conviviali e di intrattenimento. Per conoscere mondi lontani, nell'ambito dell'iniziativa Note comuni, identità diverse in tour, sabato 14 luglio alle 21 in piazza Dante si terrà il concerto delle associazioni africane La Savana, Hemle, giovani Saharawi, organizzato dal Centro informativo per l'immigrazione (Cinformi) della Provincia autonoma di Trento, in collaborazione con Trentino Mondial Folk e con il Comune di Trento.
In agosto tutti giorni (tranne domenica, lunedì e il giorno di ferragosto) dalle 9 alle 12 piazza Dante sarà animata grazie all'impegno dei giovani in servizio civile presso le Politiche giovanili, che proporranno giochi e animazione per i bambini, in particolare per i partecipanti alle colonie estive.

Altre iniziative, in fase di definizione, saranno organizzate in collaborazione con altri soggetti, come ad esempio il Mercatino dei Gaudenti.
Accanto alle iniziative di animazione verranno attuate, sotto la regia del Servizio Attività sociali del Comune di Trento, azioni per creare opportunità immediate attraverso semplici percorsi di inclusione sociale e lavorativa, con la partecipazione di diverse realtà del territorio.
Le attività previste si realizzeranno, con affidamento del relativo incarico ad una cooperativa sociale, nella manutenzione delle aree verdi di piazza Dante e di altri giardini della città, in collaborazione con l'Ufficio parchi e giardini, e nello svolgimento di attività definite e richieste dal Servizio Attività sociali: accompagnamento di utenti in difficoltà per lo svolgimento di semplici pratiche burocratiche, affiancamento in favore di persone emarginate, interventi di mediazione sociale e linguistica, interventi di sensibilizzazione dei cittadini rispetto ai temi dell'emarginazione sociale, collaborazione in servizi a favore di altre persone in difficoltà, attività di supporto all'Unità di Strada.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, sintesi del nuovo Dpcm

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento