rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Alto Adige

Maresciallo travolto dalla valanga: le condizioni restano gravi

Giovanni Andriano è ricoverato all’ospedale di Bolzano in terapia intensiva. A dare l’allarme i due carabinieri che erano con lui

Restano decisamente gravi le condizioni di Giovanni Andriano, il maresciallo dei carabinieri travolto da una valanga in val Chedul, laterale della val Gardena, martedì 10 gennaio.

Estratto dalla neve, dopo oltre un’ora di ricerche, il 49enne è stato elitrasportato d’urgenza all’ospedale di Bolzano, dove si trova tutt’ora in terapia intensiva.

Secondo quanto emerso, il maresciallo si trovava ad una quota di circa 2300 metri assieme ad altri due carabinieri del centro di addestramento alpino dell’Arma di Vallunga e li aveva anticipati per agevolare il loro passaggio in un pendio delicato. Poi, la valanga, staccandosi, lo ha travolto.

A dare l’allarme erano stati i carabinieri che si trovavano con lui: sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Selva Valgardena, il Soccorso Alpino Val Gardena e quello dell’Alta Badia, l’elisoccorso Aiut Alpin e Pelikan 2 oltre ai capisquadra con i cani antivalanga del Centro alpino della polizia di Moena.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresciallo travolto dalla valanga: le condizioni restano gravi

TrentoToday è in caricamento