Sgominata una banda di trafficanti di anabolizzanti: mille confezioni sequestrate dai Nas di Trento

Sostanze illecite acquistate in internet e rivendute nelle palestre: transitavano anche da Trento i farmaci sequestrati ieri dai carabinieri, la banda rivendeva le sostanze illegali a bodybuilders di Frosinone e Varese. Due di loro sono stati denunciati

Sgominata una banda di trafficanti di anabolizzanti: l'operazione dei Nas di Trento, iniziata quasi un anno fa, ha portato ieri al sequestro di migliaia di fiale di medicinali proibiti usati in alcune palestre di Frosinone e di Varese dove le sostanze, che transitavano dal Trentino, venivano vendute da bodybuilders che le usavano per perfezionare il proprio corpo in maniera illecita.

Sono quattro le persone indagate, membri di un sodalizio criminale attivo a Trento, mentre con l'operazione scatata ieri sono stati denunciati due assuntori, un 26enne di Frosinone ed un 35enne albanese, residente a Varese.

Testovis, Proviron, Gonasi, Clembuterolo, Stanosololo, Nandrolone, questi i nomi delle sostanze illecite sequestrate, oltre a ormoni diuretici ed anoressizzati. Il tutto per un valore complessivo attorno ai 20.000 euro. I farmaci, provenienti dall'Est Europa e dall'Inghilterra, venivano comprati senza problemi su internet, per poi essere rivenduti illegalmente in Italia. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento