Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Amministratore di condominio indagato: "preleva" dai conti delle famiglie 200.000 euro

E' un giro di denaro complesso quello finito sotto la lente d'ingrandimento della Guardia di Finanza di Trento: 50 condomini, a Trento e Rovereto, decine di famiglie raggirate

Utilizzava i conti correnti dei condomini come se fossero suoi, e nell'arco di sette anni avrebbe "prelevato" quai 207.000 euro,  il tutto alle spalle di decine di famiglie ignare. A scoprire il raggiro è stata la Guardia di Finanza di Trento che ha condotto le indaginni su segnalazione dell'Agenzia delle Entrate. 

Incrociando i dati riportati nei bilanci degli oltre cinquanta condomìni amministrati con le risultanze degli accertamenti bancari esperiti, le Fiamme Gialle hanno ricostruito un complesso giro di denaro, per circa 1,2 milioni di euro, attraverso il quale il quarantanovenne, residente a Trento, spostando a sua discrezione la liquidità da un condominio all’altro e falsificando i rendiconti, cercava di mascherare gli ammanchi nei conti condominiali sui quali era delegato ad operare. Si è così scoperto che l’indagato si era appropriato indebitamente di una cifra pari a 207.000 euro, che avrebbero dovuto essere utilizzati per il pagamento di fornitori, utenze ed imposte.

Le famiglie raggirate, alcune delle quali hanno sporto querela, non solo si sono viste "bruciare" il denaro versato per spese ordinarie e straordinarie dei vari condomìni, come la manutenzione di ascensori, giardini e caldaie, ma in qualche caso hanno dovuto pagare una seconda volta i fornitori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministratore di condominio indagato: "preleva" dai conti delle famiglie 200.000 euro

TrentoToday è in caricamento