rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via della Collina

Morì per contaminazione da amianto: i figli risarciti dopo 8 anni

Risarcimento da un milione di euro e condanna, poi sospesa, ad un anno di reclusione per l'ex presidente dell'Ospedalino

Si è conclusa con una condanna, poi sospesa, ad un anno di reclusione ed un risarcimento da un milione di euro per l'ex presidente dell'Ospedalino di Trento, Fernando Cioffi, la vicenda di Paolino Tonidandel, operaio deceduto nel 2009 all'età di 67 aanni per un mesotelioma pleurico, tuore collegato alla contaminazione da amianto.

Dopo il proscioglimento iniziale la Cassazione aveva accolto nel 2014 il ricorso dei familiari dell'uomo, che aveva lavorato per 37 anni come manutentore sui tetti, compresi quelli dell'Ospedalino degli Angeli in via della Collina a Trento, allora in funzione come nosocomio infantile. Sul tetto dell'edificio erano presenti anche coperture in amianto. Ieri la condanna è stata comunicata a Fernando Cioffi, presidente della struttura ospedaliera all'epoca dei fatti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì per contaminazione da amianto: i figli risarciti dopo 8 anni

TrentoToday è in caricamento