Cronaca

Amatrice, la scuola verrà smontata e restituita al Trentino

Il sindaco Pirozzi ha ringraziato i volontari ma ha spiegato che la città non era in condizione di rifiutare l'offerta della Ferrari, che stanzierà 7 milioni per la costruzione di un nuovo complesso. Una soluzione definitiva, a fronte della struttura temporanea messa a disposizione dalla Protezione Civile

Verrà smontata pezzo per pezzo e restituita alla Protezione civile trentina la scuola messa in piedi a tempo di record e donata dalla Provincia alla comunità di Amatrice.

La notizia dello smantellamento dei due complessi in legno era giunta a Trento attraverso le dichiarazioni video del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, che annunciava la costruzione a partire da giugno, di un nuovo liceo sportivo internazionale per la cittadina laziale. 

Le voci di una possibile demolizione hanno sollevato le proteste del mondo della politica e del volontariato. Ipotesi smentita dal sindaco Pirozzi e dal commissario alla ricostruzione Vasco Errani.

Il primo cittadino di Amatrice Sergio Pirozzi ha speso parole di ringraziamento per i volontari ma ha spiegato che la città non era in condizione di rifiutare l’offerta della Ferrari, che stanzierà 7 milioni per la costruzione di un nuovo complesso. Una soluzione definitiva, a fronte della struttura temporanea messa a disposizione dalla Protezione Civile, che ora farà ritorno in Trentino.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amatrice, la scuola verrà smontata e restituita al Trentino

TrentoToday è in caricamento