Alto Adige: 21 positivi, quasi tutti tornati da Croazia, Grecia, Spagna e Malta

Mai così tanti positivi in un giorno dai tempi del lockdown, ma nessun focolaio interno

"Impennata" di casi covid in Alto Adige: 21 nelle ultime 24 ore, come non succedeva dai tempi del lockdown. Non è colpa di qualche focolaio interno, si affretta a precisare l'Azienda sanitaria altoatesina, ma dei primi risultati dei tamponi effettuati a cittadini di rientro da Grecia, Spagna, Malta e, soprattutto, Croazia. Il dato è contenuto nell'ultimo bollettino diffuso dalla Provincia, ed è riferito ai 1.317 tamponi effettuati il 19 agosto.

Trentino: 4 positivi ritornati dall'Est Europa

Si attende ora il bollettino della Provincia autonoma di Trento, solitamente diffuso nel tardo pomeriggio, ma è facile immaginare che anche i trentini di rientro dai Paesi "osservati speciali" possano contribuire a far risalire parzialmente il numero dei contagi. In Alto Adige attualmente vi sono 1.846 persone in isolamento domiciliare, di cui 334 di ritorno da Croazia, Spagna, Grecia e Malta. I ricoverati sono 8, di cui solamente uno in terapia intensiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento