"Altanaunia": verso il comune unico, nei paesi del referendum arriverà il commissario

Cinque comuni verso l'unificazione definitiva, a conclusione di un percorso iniziato nel 2013. Parere favorevole della Giunta al comune unico dell'Altanaunia. Nel frattempo i comuni che hanno votato al referendum di maggio verranno commissariati a partire da gennaio 2015

Parere favorevole della Giunta per il processo di unificazione dei comuni nonesi di Cavareno, Malosco, Romeno, Ronzone e Sarnonico che andranno a formare il comune unico denominato "Altanaunia". Un processo avviato nel 2013 conclusosi con la presentazione della domanda lo scorso 23 giugno; nel frattempo anche altri comuni trentini hanno deciso di unirsi, tramite referendum lo scorso maggio, e l'iter per la fusione è in corso. Si tratta dei futuri comuni di San Lorenzo-Dorsino (una volta separati), Valdaone (ovvero bersone, Daone e Praso) e Predaia (Coredo, Smarano, Taio, Tres e Vervò). Questi nuovi enti saranno commissariati a partire dal 1° gennaio 2015 fino alle elezioni che si svolgeranno nella primavera dello stesso anno. A breve i comuni trentini potrebbero diventare 206. Degli attuali 217 comuni 105 hanno meno di 1000 abitanti e 187 ne hanno meno di 3000. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento