In alta Val Panciana arriva lo Snowpark

Valutazione positiva al progetto proposto dalla società Funivie Folgarida Marilleva spa di ampliamento e sistemazione piste da sci in Alta Val Panciana,realizzazione di due nuove aree snowpark e una nuova rete di innevamento

Valutazione positiva al progetto preliminare proposto dalla società Funivie Folgarida Marilleva spa di ampliamento e sistemazione piste da sci in Alta Val Panciana, di realizzazione di due nuove aree snowpark e di una nuova rete di innevamento. Nella deliberazione, proposta dal vicepresidente e assessore ai lavori pubblici, ambiente e trasporti Alberto Pacher, sono indicate alcune prescrizioni.

 
Il progetto di ampliamento e di sistemazione dell'area dell'alta Val Panciana nasce dall'esigenza di aumentare la superficie sciabile per adeguarla alla capacità massima di trasporto sciatori della seggiovia "Val Panciana - Monte Vigo". Altro obiettivo è quello di ampliare l'offerta sciistica per i praticanti dello snowboard e razionalizzare la rete di innevamento artificiale dell'area sciabile Marilleva - Val Panciana.
 
Nell'ambito del progetto si prevede di allargare e sistemare alcune piste, di realizzare un nuovo snowpark e un impianto di innevamento artificiale, nonché di costruire una nuova vasca per lo stoccaggio dell'acqua che si mantiene per la maggior parte sotto il profilo naturale del terreno al fine di minimizzarne l'impatto paesaggistico. Gli interventi sono localizzati quasi interamente nel territorio del Comune di Commezzadura, sul versante settentrionale del massiccio di Nambron, e solo in minima parte nel territorio del Comune di Pinzolo. L'area di intervento è ricompresa tra quota 1.840 e quota 2.150, la superficie interessata dai lavori è di 19,4 ettari.
 
Fra le prescrizioni indicate viene richiesta una particolare attenzione al divieto di sci fuoripista, per non interferire con la fauna selvatica fra cui in particolare la specie tutelata del gallo forcello, attraverso l'apposizione di cartellonistica e di altre informative legate appunto al divieto di tale pratica. Viene indicata, inoltre, la necessità di ripristinare la sezione idraulica originaria del Rio Panciana e di procedere con alcuni interventi di compensazione.
 

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento