In alta Val Panciana arriva lo Snowpark

Valutazione positiva al progetto proposto dalla società Funivie Folgarida Marilleva spa di ampliamento e sistemazione piste da sci in Alta Val Panciana,realizzazione di due nuove aree snowpark e una nuova rete di innevamento

Valutazione positiva al progetto preliminare proposto dalla società Funivie Folgarida Marilleva spa di ampliamento e sistemazione piste da sci in Alta Val Panciana, di realizzazione di due nuove aree snowpark e di una nuova rete di innevamento. Nella deliberazione, proposta dal vicepresidente e assessore ai lavori pubblici, ambiente e trasporti Alberto Pacher, sono indicate alcune prescrizioni.

 
Il progetto di ampliamento e di sistemazione dell'area dell'alta Val Panciana nasce dall'esigenza di aumentare la superficie sciabile per adeguarla alla capacità massima di trasporto sciatori della seggiovia "Val Panciana - Monte Vigo". Altro obiettivo è quello di ampliare l'offerta sciistica per i praticanti dello snowboard e razionalizzare la rete di innevamento artificiale dell'area sciabile Marilleva - Val Panciana.
 
Nell'ambito del progetto si prevede di allargare e sistemare alcune piste, di realizzare un nuovo snowpark e un impianto di innevamento artificiale, nonché di costruire una nuova vasca per lo stoccaggio dell'acqua che si mantiene per la maggior parte sotto il profilo naturale del terreno al fine di minimizzarne l'impatto paesaggistico. Gli interventi sono localizzati quasi interamente nel territorio del Comune di Commezzadura, sul versante settentrionale del massiccio di Nambron, e solo in minima parte nel territorio del Comune di Pinzolo. L'area di intervento è ricompresa tra quota 1.840 e quota 2.150, la superficie interessata dai lavori è di 19,4 ettari.
 
Fra le prescrizioni indicate viene richiesta una particolare attenzione al divieto di sci fuoripista, per non interferire con la fauna selvatica fra cui in particolare la specie tutelata del gallo forcello, attraverso l'apposizione di cartellonistica e di altre informative legate appunto al divieto di tale pratica. Viene indicata, inoltre, la necessità di ripristinare la sezione idraulica originaria del Rio Panciana e di procedere con alcuni interventi di compensazione.
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento