Cronaca Canazei

Coppia di alpinisti americani in ipotermia sul Pordoi, elitrasportati in ospedale

I due erano rimasti bloccati su una parete a causa di un temporale

È stato necessario l'intervento dell'elicottero per salvare una cordata di due alpinisti americani (un 28enne e un 26enne) rimasti bloccati su una parete ad un centinaio di metri dalla cima sulla via Maria, lungo il Sass Pordoi. L'allarme è scattato nella serata di giovedì 26 agosto, intorno alle 22:30: i due si erano attardati lungo la via, sono stati sorpresi da un forte temporale e dalla grandine, e non sono più stati in grado di proseguire in autonomia.

Il Coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico, ha chiesto l'intervento di una squadra di sette operatori della Stazione Alta Fassa che con la funivia, appositamente aperta per agevolare le operazioni di soccorso, sono arrivati in cima al Sass Pordoi. Da qui si sono calati per circa 100 metri fino a raggiungere i due alpinisti e, attraverso un sistema di paranchi, li hanno recuperati fino in cima e trasferiti a valle con la funivia.

L'elicottero, che aveva terminato da poco un intervento precedente sul Catinaccio, è atterrato al passo Pordoi per consentire all'equipe medica di visitare i due alpinisti. Ipotermici per via della grandinata subita, sono stati elitrasportati all'ospedale di Cavalese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia di alpinisti americani in ipotermia sul Pordoi, elitrasportati in ospedale

TrentoToday è in caricamento