Rovereto, stop all'alcol nei parchi

Ordinanza del dirigente su mandato della Giunta: divieto di detenzione di bevande alcoliche nei parchi pubblici

Niente alcol nei parchi a Rovereto: una nota del Comune spiega che la problematica è stata più volte al centro degli incontri tra giunta e cittadinanza, ed ha portato il sindaco Francesco Valduga ad emanare l'ordinanza con effetto immediato. L'ordinanza vieta "la detenzione ed il consumo di bevande alcoliche di ogni gradazione nei parchi e nei giardini del territorio comunale ove sono presenti aree attrezzate per bambini e/o sportive, per un raggio di 20 metri lineari dal limite esterno di tutte le aree ludiche, ad eccezione della detenzione di contenitori chiusi ed integri".

Tale divieto, si legge in una nota, di fatto anticipa quanto sarà poi  recepito nel Regolamento di Convivenza Civile, attualmente in fase di elaborazione. Ci sono, naturalmente, delle eccezioni per quanto riguarda gli eventi pubblici organiizzati nei parchi: "tale divieto non si applica qualora il consumo avvenga presso i plateatici concessi ai pubblici esercizi e nelle aree immediatamente prospicienti (limitatamente alle bevande somministrate dagli stessi) nonché per attività, eventi o manifestazioni regolarmente autorizzate/promosse dall'Amministrazione. Infine, una  curiosità: "E' inoltre vietato l'utilizzo di tutte le attrezzature ludiche per bambini presenti nei parchi da parte degli adulti e specie dei ragazzi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento