Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Verdi

"Prosecco per tutti" ma i clienti sono 15enni: barista multato

L'episodio in contemporanea con il corteo di Fridays for Future, la marcia per il clima alla quale hanno preso parte giovani e giovanissimi

Mille euro di multa al titolare di un bar del centro storico per aver servito alcolici ad un gruppo di minorenni. La notizia sta facendo discutere per più di un motivo. Prima di tutto il contesto: siamo in città, durante l'ultima manifestazione dei Fridays for Future, alla quale hanno preso parte giovani e giovanissimi.

Se il corteo era ancora in centro, questo significa che stiamo parlando di prima mattinata. I ragazzi sarebbero si sarebbero diretti al bancone per ordinare, qualcuno ha proposto un prosecco e subito, forse per spirito di emulazione, tutti hanno ordinato la stessa cosa.

"Prosecco per tutti". Questo l'ordine dei ragazzi, di fronte al quale il barista non avrebbe battuto ciglio. Un altro dettaglio, però, fa molto discutere: i ragazzi erano tutti 15enni. Non, dunque, 17enni che avrebbero potuto essere presi per maggiorenni. In ogni caso il barista ha l'obbligo di controllare i documenti.

Obbligo che evidentemente non è stato ottemperato. Nel bar, infatti, c'erano anche i carabinieri in borghese, probabilmente di scorta al corteo. Hanno visto tutto e si sono presentati al barista, che è stato multato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prosecco per tutti" ma i clienti sono 15enni: barista multato

TrentoToday è in caricamento