rotate-mobile
Cronaca Cles

Alcol e droga in rifugio: insieme al Soccorso Alpino arrivano anche i carabinieri

Malore in un rifugio per un 23enne noneso dopo la cena: la ragazza, minorenne, che era con lui ha chiamato il 118. Una volta curato all'ospedale Santa Chiara è stato segnalato all'Autorità competente

Una cena in rifugio con molto alcol ma anche stupefacenti. E' finito con una segnalazione al Commissariato  del governo il sabato sera di un 23enne noneso, portato d'urgenza all'Ospedale Santa Chiara. Secondo quanto raccontano i Carabinieri  della Compagnia di Cles il ragazzo si è sentito male a causa del mix di soostanze. La ragazza che era con lui  nel  rifugio, una 17enne della Valsugana, ha chiammato il 118. L'intervento ha visto impegnati gli uommini del Soccorso Alpino ed i Vigili del Fuoco, ma anche i militari dell'Arma che, una volta appurato che il ragazzo stesse bene, hanno dato corso alla segnalazione, automatica in questi casi, a carico di entrambi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol e droga in rifugio: insieme al Soccorso Alpino arrivano anche i carabinieri

TrentoToday è in caricamento