menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hiv, ogni anno 35 nuove infezioni in Trentino. In Italia sono 4000

Nel corso della giornata di oggi la Lila è stata presente con un banchetto informativo presso l'atrio dell'ospedale Santa Chiara di Trento: sono state distribuite brochure e materiale utile alla conoscenza dei rischi

Ogni anno, in Trentino, vengono riscontrati 35 casi di Hiv. Lo comunica la sezione trentina della la Lila, Lega italiana per la lotta all'Aids. Nella giornata internazionale per la lotta alla malattia, la Lega lancia una campagna di sensibilizzazione chiamata "AIDS. PROTEGGITI SEMPLICEMENTE", i cui manifesti appariranno anche in provincia di Trento negli spazi di pubblica affissione.

Il presidente della Lila trentina, Michele Poli, spiega che basterebbe la semplice prevenzione per arginare il fenomeno, diffuso soprattutto nei maschi sopra i 39 anni e nelle donne over 35. Ma che si sta diffondendo anche tra le nuove generazioni, spesso poco avvezze all'uso di contraccettivi sicuri, come il preservativo.
 
Nel corso della giornata di oggi la Lila è stata presente con un banchetto informativo presso l'atrio dell'ospedale Santa Chiara di Trento: sono state distribuite brochure e materiale utile alla conoscenza dei rischi che concorrono alla contrazione del virus.
 
La quasi totalità (80%) delle almeno 4 mila nuove infezioni da Hiv che si contraggono ogni anno in Italia è dovuta alla trasmissione per via sessuale, mentre le Ist (infezioni sessualmente trasmissibili) dal 2000 “hanno fatto registrare, nei Paesi occidentali, Italia compresa, una recrudescenza inaspettata e mai osservata dalla fine degli anni 70”, come affermato dall'Istituto Superiore di Sanità nel suo ultimo Notiziario. 
 
“Aids. Proteggiti semplicemente” è lo slogan scelto dalla Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids per la sua nuova campagna di comunicazione e prevenzione, lanciata tradizionalmente nella Giornata mondiale di Lotta all'Aids, per il 2012. Una campagna nata con l'incontro tra la Lila e un gruppo di giovani creativi che hanno colto nel segno: rendere semplice e naturale ciò che è vissuto ancora con difficoltà, ovvero l'uso del preservativo, maschile e femminile (condom e femidom). 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento