Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca San Giuseppe / Via Giuseppe Grazioli

Aggressione nella notte in piazza Venezia, bulli traditi dalla foto su facebook

La richiesta banale di una sigaretta, poi le botte: è successo ieri sera al parcheggio dell'ex Cassa malati. vittime due ragazzi di 15 anni che stavano tornando a casa dopo il cinema. I due sono però riusciti a rintracciare gli aggressori sul social network

Fermati con la scusa di una sigaretta, e poi malmenati, senza motivo. E' successo ieri sera a Trento, verso le 22.30, a due quindicenni, gli aggressori avrebbero un paio di anni in più. A raccontarci l'accaduto è il padre di uno dei due ragazzi. I due stavano rincasando dopo una serata al cinema quando, passando lungo via Grazioli, all'altezza del parcheggio dell'ex Cassa malati, sono stati avvicinati da tre ragazzi, sui diciassette anni e di origini sudamericane, secondo il racconto delle vittime.

Il copione purtroppo è quello tipico, inscenato da chi vuole venire alle mani:  la richiesta di una sigaretta, poi altre banali scuse nel tentativo di "stuzzicare" le vittime, ed infine le botte. Fortunatamente i due ragazzi sono riusciti a scappare, e poco dopo hanno chiesto aiuto ad una coppia di adulti che stava entrando in casa. E' quindi intervenuta la polizia per raccogliere informazioni ed i due malcapitati sono stati portati al Pronto Soccorso: evidenti i segni di botte e calci in testa riportati da entrambi, il giaccone di uno dei due portava altri segni di colluttazione.

Il padre ha sporto denuncia contro ignoti ma nel giro di poche ore sono stati gli stessi ragazzi a rintracciare i bulli su facebook grazie ad una foto postata un paio di ore prima dell'aggressione che li ritrae ai giardini di piazza Venezia con lattine di birra. La fto,poi rimossa, è stata mostrata agli agenti della Questura che hanno così identificato almeno uno dei tre aggressori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione nella notte in piazza Venezia, bulli traditi dalla foto su facebook

TrentoToday è in caricamento