menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brutalizzarono un cuoco inglese: condannati in appello

A far scattare la violenza del gruppo sarebbe stata una avanches del cuoco nei confronti di uno dei tre giovani. Tutte le accuse sono confermate e non sono state riconosciute nemmeno le attenuanti generiche

Sei anni e otto mesi di reclusione per tentato omicidio pluriaggravato, violenza sessuale di gruppo, lesioni e danneggiamento: questa la pena inflitta ai tre ventenni della val di Fassa, Gianluca Costantino, Stefano Merighi e Diego Fosco, accusati di un'aggressione brutale a sfondo omofobo compiuta a Canazei nell'aprile 2010 ai danni di un cuoco inglese, che era stato brutalizzato con dei bastoni appuntiti e poi lasciato a terra ferito.

A far scattare la violenza del gruppo sarebbe stata una avanches del cuoco nei confronti di uno dei tre giovani. Rispetto alla condanna in primo grado, c'è stato ieri un leggero sconto in appello: nel processo di primo grado erano stati condannati a otto anni di carcere. Tutte le accuse, però, sono confermate e non sono state riconosciute nemmeno le attenuanti generiche.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento