menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valsugana: costola rotta per il capotreno aggredito. La Uil minaccia lo sciopero

Ennesima aggressione sui treni: lesioni gravi per un capotreno della Valsugana, la Uil minaccia lo sciopero

Terza aggressione in poco più di un mese per il personale di Trentinotrasporti in servizio sui treni: ieri pomeriggio un capotreno è finito al Pronto Soccorso con una costola rotta dopo essere stato aggredito da un passeggero, un trentenne di origini macedoni. L'unica colpa, quella di avergli chiesto il biglietto, che evidentemente il giovane non aveva. L'episodio ha provocato la secca risposta dei sindacati che da tempo chiedono più sicurezza per il personale viaggiante. "Guerra agli aggressori ed ai loro ignavi complici" tuona Uiltrasporti in una nota, puntando il dito contro l'amministrazione provinciale.

"Perchè si continua a perdere tempo quando una soluzione va trovata con la massima urgenza? I lavoratori, agguerriti, ci esortano a compiere azioni concrete per dire basta una volta per tutte, non in ultimo attraverso una generale azione di sciopero estesa a tutto il personale". La mobilitazione quindi potrebbe estendersi anche ai treni della provincia, dopo l'annunciato sciopero dei mezzi pubblici su gomma fissato per il primo giorno di scuola. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento