Cronaca

Centro città, sfonda la porta di casa, aggredisce la compagna e la minaccia con un coltellaccio: arrestato

La vittima si trovava a casa di parenti quando è stata raggiunta dall'uomo

Repertorio

Si trovava a casa di alcuni parenti in centro a Trento quando il suo compagno ha sfondato la porta per poi aggredirla minacciandola con un grosso coltello. L'accaduto verso mezzogiorno di mercoledì 9 settembre. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato l'uomo, un 27enne di origine tunisina.

La vittima, una giovane donna, ha chiesto aiuto al 112 riferendo di aver subito un'aggressione mentre si trovava nell'abitazione di alcuni familiari. Accorsi sul posto i militari hanno rintracciato il 27enne, che nel frattempo si era allontanato e stava cercando di scappare. Vedendoli gli si è scagliato contro ma loro sono riusciti a bloccarlo.

L'aggressione

Come emerso in seguito ad accertamenti l'aggressore era entrato in casa dei parenti della giovane sfondando la porta e dopo aver preso un coltellaccio in cucina aveva iniziando a brandirlo contro di lei minacciandola.

Dopo essere stato fermato dai carabinieri l'uomo è stato tratto in arresto e dovrà rispondere di violazione di domicilio, lesioni, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Verrà processato a Trento per giudizio direttissimo. La vittima, invece, è stata soccorsa all'ospedale Santa Chiara di Trento per alcune ferite riportate durante l'aggressione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro città, sfonda la porta di casa, aggredisce la compagna e la minaccia con un coltellaccio: arrestato

TrentoToday è in caricamento