Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Affitti: a Trento in calo i canoni dei monolocali

Ma tre persone su dieci non possono permettersi di acquistare casa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

A Trento i canoni medi di locazione hanno registrato nei primi nove mesi del 2011 un calo dell'1,9%, trainati soprattutto da trilocali (-3%) e monolocali (-2,2%). La tendenza al ribasso ha caratterizzato tutte le tipologie di immobili: i prezzi d'affitto sono diminuiti, anche se in misura minore, per quadrilocali (-1,2%) e bilocali (-1,3%). Questi sono alcuni dei dati che emergono dal "Focus sulla locazione", realizzato da Solo Affitti, il franchising immobiliare leader in Italia nella locazione con 300 agenzie, in collaborazione con Nomisma.

L'andamento dei canoni di locazione nel capoluogo trentino è in controtendenza rispetto all'andamento nazionale, con affitti in aumento nel Nord, con l'eccezione di Venezia (-2,2%), e in calo nel Sud. I ribassi maggiori sono stati rilevati a Cagliari (-4,4%) e Palermo (-4,3%), mentre gli incrementi più consistenti si sono registrati a Torino (+3,4%) e Milano (+1,8%).
 
Prendere in affitto un appartamento a Trento comporta un esborso medio mensile di 546 euro, più basso di quello medio nazionale (574 euro). Un differenziale che viene confermato anche per le abitazioni con garage (606 euro contro 631 euro) ma non per quelle arredate (631 euro contro 625 euro). I canoni medi più alti per le abitazioni "normali" si registrano a Milano (974 euro), Roma (963 euro) e Firenze (704 euro), mentre i più bassi a Catanzaro (406 euro), Campobasso (433 euro) e Perugia (448 euro).
 
Il "Focus sulla locazione" di Solo Affitti evidenzia come tre trentini su dieci abbiano scelto la casa in affitto come abitazione "principale" (47% il dato nazionale), mentre, in linea con la media italiana, tre su dieci sono lavoratori in trasferta per brevi periodi. Il 20% di affittuari è composto da studenti fuori sede, in linea con il dato nazionale.
 
"L'affitto - commenta Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti - rappresenta sempre più, a Trento come in Italia, un fenomeno legato non solo a ragioni di spostamento temporaneo fuori sede (quanto per lavoro tanto per studio), ma anche un modo di vivere stabile scelto dalle famiglie che non possono permettersi di acquistare la propria abitazione".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitti: a Trento in calo i canoni dei monolocali

TrentoToday è in caricamento