rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Rovereto

Ultraleggero si rovescia in fase di atterraggio sul monte Pasubio

In fase di atterraggio con il suo Savage, il pilota si è rovesciato, non distante dal rifugio Lancia. Rimasto praticamente illeso, è stato lui stesso ad avvisare l'aeroporto Caproni e i soccorsi

Atterraggio sfortunato sul monte Pasubio per un 52enne veneto che pilotava un aereo ultraleggero partito dall'avio superficie di Sarègo, in provincia di Vicenza. In fase di atterraggio con il suo Savage, il pilota si è rovesciato, non distante dal rifugio Lancia. Rimasto praticamente illeso, è stato lui stesso ad avvisare l'aeroporto Caproni e i soccorsi. Sul posto l'elicottero di Trentino Emergenza che ha portato l'uomo all'ospedale di Rovereto per accertamenti, e il nucleo Saf dei vigili del fuoco di Trento che hanno messo in sicurezza il velivolo verificando che non ci fossero rischi di inquinamento ambientale come la perdita di carburante. Il Savage è un aereo per piloti esperti, adatto a planare in alta montagna, su superfici irregolari e in spazi brevi. Della dinamica dell'incidente si occupano i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultraleggero si rovescia in fase di atterraggio sul monte Pasubio

TrentoToday è in caricamento