menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Rudy Concer, stroncato da un'infezione a 46 anni

Il cameraman colpito da un'infezione batterica che in poche ore non gli ha lasciato scampo. Lascia una figlia di quattro anni e l'ex moglie Katia Bernardi, con cui aveva prodotto il documentario sulla Sloi e stava lavorando al progetto delle "Funne"

Stroncato a 46 anni da un'infezione fulminante. È morto pochi giorni dopo il ricovero all'ospedale Santa Chiara Rudy Concer, cameraman, montatore e operatore televisivo. Lunedi era arrivato in ospedale con la febbre alta, i medici gli hanno diagnosticato un infezione batterica da pneumococco. Immediatamente è stato sottoposto ad un trattamento intensivo con cure antibiotiche ma per lui non c'è stato nulla da fare. Concer ha lavorato per molte produzioni locali e nazionali, come la serie Rai Overland. Lascia una bimba di quattro anni e l'ex moglie Katia Bernardi, con la quale aveva fondato la KR movie una società di produzione di video e reportage. Assieme avevano firmato il pluripremiato documentario sulla Sloi, mentre di recente erano entrambi al lavoro sul progetto dedicato alle Funne della Val Daone, "le ragazze che sognano il mare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento